Per la prima volta: tre tappe del GenovaDigitaleTour, la sessione informativa a Sampierdarena e i Digital Tutor

Genova Digitale è il primo progetto che un Comune italiano mette in campo su tutto il territorio cittadino finalizzato a creare informazione e quindi domanda di digitale allo scopo di alzare l’interesse e le competenze dei genovesi.

L’esperienza nel Municipio Ponente è stata particolare un po perché era la prima di questo tipo un po perché ad un minuto dall’inizio in sala c’era solo una persona. Poco dopo sono arrivati tutti e gli interventi al termine della presentazione sono stati tanti ed in alcuni casi pieni di entusiasmo. Da Ponente siamo passati a Levante dove la situazione si è ripetuta quasi con la stessa dinamica.

Questa prima settimana del Genova Digitale Tour tra i Municipi ha visto anche la prima sessione informativa a Sampierdarena nella sede di una associazione che fa cose veramente belle per le persone anziane e grazie al progetto tutta Genova ha l’opportunità di accorgersene. La presentazione sulle App per smartphone ha tenuto fede alle aspettative, molte delle persone presenti non conoscevano quanto è stato presentato ed al termine della sessione hanno iniziato a porre domande alle persone di Auser Martinetti che ci hanno ospitati.

Passando per la Bassa Valbisagno questa prima settimana è stata caratterizzata anche dall’incontro con i primi Digital Tutor che faranno con noi le sessioni informative. Non ci aspettavamo la voglia di dedicare un po del proprio tempo e competenze al servizio di un progetto comune che abbiamo invece trovato.

Il progetto-pilota muove i suoi primi passi dalla teoria scritta alla pratica del territorio in cui non tutto è come lo si era immaginato, ma questo ce lo aspettavamo, quello che ci ha piacevolmente stupiti è stato l’entusiasmo e la disponibilità con cui siamo stati accolti nei quartieri.

Settimana prossima si replica nei Municipi che hanno aderito ed il 14 ottobre ci sarà una sessione al Parco Tecnologico degli Erzelli allo scopo di informare più persone possibili dell’esistenza di questa iniziativa in attesa di costruire insieme alle associazioni del territorio le agende informative sul Digitale. Ci vediamo in città?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.